Under 19, contro Scandicci vince ma non convince..........

Under 19 Maschile - Girone B

Mer 17/11/2021 21.00

Giornata 5, gara 9030

PALESTRA MALISETI - PRATO

VOLLEY PRATO - ROBUR PALLAVOLO SCANDICCI

3-0

Parziali 25/19 - 25/18 - 30/28

 

Rosa Volley Prato: CECCHIN - CIVININI J. - DAMI - DE GIORGI - DISCONZI (L2) - MALETAJ - MARANGHI - MASSI (L1) - MAZZINGHI F. - MENDOLICCHIO - SANTELLI - SOTTANI - TORRI

I Allenatore MIRKO NOVELLI

 

Incontro testacoda fra il Volley Prato capolista del campionato Under 19 e la Robur ultima in classifica con un solo punto. Brutta partita vinta 3-0 dal Prato, stasera con più ombre che luci.

Nel primo set il Volley Prato parte forte con una buona serie di azioni a segno su servizio di Mendolicchio, vantaggio sul quale la squadra di casa si rilassa e perde smalto. 

Emerge la Robur che mette a punto le proprie geometrie d’attacco e coglie spesso il Volley Prato di sorpresa. Il gioco è rapido, gli scambi brevi, un botta e risposta dove la Robur cresce e rimonta sulla metà del set, Il Volley Prato rimette spazio in mezzo con buoni servizi e capitalizza il proprio punteggio sfruttando gli errori avversari. Il primo set, con la squadra di casa poco brillante e per niente fluida, finisce 25-19 senza emozioni.

Nel secondo set la prestazione del Prato prende più continuità e rimane praticamente sempre in vantaggio, mentre la Robur alterna buoni spunti a molte imprecisioni. Nella seconda parte del set gli errori in battuta e le palle sparate fuori da entrambe le parti fanno frullare il tabellone senza aggiungere molto ai contenuti tecnici. Punteggio quasi gemello al primo 25-18.

Il terzo set è storia a sé, faticoso e affannato nel suo svolgimento. Il Volley Prato fa il bello e il cattivo tempo nel proprio campo, sbaglia le prime due battute, tiene in piedi scambi lunghissimi con palle rocambolesche recuperate in maniera improbabile, gioca d’astuzia e d’esperienza a tamponare traiettorie imprecise, spara fuori e tira giù belle veloci. Pochi minuti di pallavolo isterica e la Robur è avanti per 4-8. Coach Novelli cerca una quadra operando una serie di sostituzioni per ricercare la geometria perduta, mentre la Robur continua a costruire vantaggio fino al 10-17. Da qui Maletaj e Cecchin suonano la sveglia ai compagni, piazzando nel campo avversario palloni violenti e decisi e rimontando fino al 17-19. Ancora cambi, ancora errori, la Robur costruisce e il Volley Prato subisce la propria confusione, tanto che gli ospiti arrivano a giocarsi il match point sul 19-24. Meglio tardi che mai, la squadra di Novelli si ricorda di essere la prima della classe, e, con Dami in battuta, metodico e preciso, annulla 5 set point con la complicità degli avversari, che perdono lucidità. Ormai è solo questione di nervi saldi, ostinazione e orgoglio: la Robur cerca di fermare l’onda pratese a muro e ci riesce in un paio di occasioni ma l’adrenalina dei ragazzi di casa ha trovato finalmente spazio di espressione. Con due bordate di Cecchin e un bel contrasto vinto a muro, il Volley Prato chiude il set 30-28.

Stasera poco creativi, molto contratti, discretamente efficaci, urgentemente volitivi: i ragazzi di Novelli si confermano in vetta alla classifica a punteggio pieno, con una sola partita ancora da giocare.