Serie C, Volley Prato vince in casa della capolista.........

VOLLEY PRATO
Comunicato del 12  marzo  2017

SINTECNICA VOLLEY CECINA – VOLLEY PRATO 0-3

Sintecnica Volley Cecina: Addario, Berti, Carducci, Carraresi, Cervelli, Cocco, Fadda, Franchini, Nelli, Simoncini, Tani, Vigilucci. All. Cavallini.

Volley Prato:  Corti Gioele, Corti Giona, Innocenti, Bandinelli, Pilucchini, Coda, Spagnesi, Pecini, Anzilotti, Giovannetti, Magnini, Alpini. All. Novelli.

Arbitri: Scirè e Salvo

Parziali: 23-25; 20-15; 19-25.

Un Prato perfetto sbanca Cecina e sogna i play off. Prestazione fantastica dei ragazzi di Novelli che, ancora priva di Catalano, superano per 3-0 la capolista Cecina, accorciano la graduatoria nei posti che contano e si portano definitivamente a ridosso della zona play off.  Prato a meno sei dalla vetta e ad una lunghezza dal quarto posto. Nel prossimo turno la banda di Novelli ospita Scandicci, oggi capolista appaiata a Cecina, e quella gara potrà dire se Prato, con un  Catalano in più nel motore, può puntare addirittura a qualcosa di più del semplice aggancio al quarto posto. Ultima notazione: Cecina era imbattuta da dodici turni e cioè dalla gara d’andata con Prato persa anche quella volta per 3-0.

1° set: Prato subito sugli scudi. Novelli schierava Giona Corti e Spagnesi in diagonale, Pecini e Coda al centro, Magnini e Bandinelli di banda e Innocenti libero. Ospiti che tentavano la fuga fin dai primi punti (6-8) ma che venivano rintuzzati dagli errori al servizio e dalla diagonale di casa Nelli-Cervelli. Era il servizio di Coda a rompere gli equilibri (17-19) ma Cecina tornava ancora in parità (19-19). Prato ancora in fuga sul 22-24 ed a chiudere era un muro di Bandinelli.

2° set: nel secondo parziale Prato ancora più deciso e Cecina in grande difficoltà. Magnini picchiava duro, il muro pratese toccava tanto e gli ospiti salivano sul 6-12 con un turno di servizio spettacolare di Spagnesi. Prato comandava (9-14 e 11-8) e non perdeva concentrazione. Ospiti sul 15-21 ed a chiudere con Magnini.

3° set: nel terzo ancora ragazzi di Novelli in cattedra (5-9 e 7-11). Prato ci credeva, giocava una buonissima pallavolo e veniva contrastato quasi dal solo cervelli che tentava di tenere a galla i suoi. Prato saliva sul 14-20 e chiudeva a 19 con muro di Pecini.